Tecnologia: benefici ed effetti collateralli nel trattamento delle patologie al cuore

C’è un rovescio della medaglia rispetto all’accelerazione impressa dalla tecnologia nella facilità di poter eseguire trattamenti in ambito di cardiologia interventistica. Come ci ha spiegato il Dott. Delio Tedeschi, Responsabile dell’U.O. di Emodinamica dell’Istituto Clinico S. Anna, “i pazienti e i loro parenti, in una parte dei casi, non percepiscono l’importanza di quanto viene fatto.

Un intervento alle coronarie può risultare, infatti, una procedura estremamente facile e breve per cui tendono a sottostimare molto il pericolo che hanno corso e l'importanza dell'intervento a cui sono stati sottoposti. In realtà, il rischio che il paziente corre quando sviluppa questo tipo di patologia, se non adeguatamente trattato, non è cambiato rispetto al passato: la pericolosità della patologia che il paziente presenta è identica a quella che presentava alcuni anni fa e sebbene le complicanze degli interventi siano davvero ridotte al minimo, talvolta queste sono del tutto imprevedibili e possono avere esiti molto sfavorevoli. La differenza è che oggi possiamo trattare la patologia coronarica precocemente con estrema efficacia e sicurezza: ma parliamo sempre di interventi al cuore”.

X