Con le gocce auricolari addio ai tappi

Il cerume è una sostanza oleosa prodotta dalle ghiandole sebacee con la funzione di proteggere l’orecchio dall’ingresso di particelle irritanti. Come ci ha spiegato il Dott. Johnny Cappiello, Responsabile dell’U.O. di Otorinolaringoiatria dell’Istituto Clinico S. Anna, “il cerume in eccesso viene eliminato naturalmente grazie alla desquamazione cutanea che ne favorisce l’espulsione. Chi, però, ha il condotto uditivo stretto oppure tortuoso rischia che il cerume si accumuli, causando senso di ovattamento e riduzione dell’udito”.

Che fare in questi casi?

“Se l’orecchio si tappa, per prima cosa, si può provare a rendere il cerume più fluido, utilizzando una volta al giorno gocce predosate di prodotti ceruminolitici a base di urea perossido e glicerina (reperibili in farmacia). Dopo una settimana, se la situazione non è migliorata, si fa un lavaggio con acqua tiepida da inserire nell’orecchio con una peretta in lattine con la punta morbida”.

E, in tema di prevenzione, qual è un accorgimento utile?

“Per prevenire la formazione di tappi consiglio di usare le gocce auricolari a giorni alterni. Da evitare, invece, i bastoncini di cotone che, oltre a spingere il cerume ancor più in profondità, rischiano di danneggiare il timpano”.

X